Società Italiana di Biofisica e Biologia Molecolare

 

Area Riservata

e-mail:

password:


Recupera password »»

facebook facebook

 

News

[12/07/2017]

SIBBM 2017, Milan 14-16 June

The 2017 SIBBM Seminar took place in Milan in June 14-16, in palazzo Schuster, a historical building a few hundred meters from the Duomo.

The Seminar was dedicated to Riccardo Cortese, who was the mentor of a whole generation of molecular biologists and also a serial innovator and founder of biotech enterprises. Riccardo passed out prematurely in the spring, and his imprint on Italian science was illustrated by Valeria Poli, the current SIBBM President.

About 200 participants listened to recent and outstanding science from European and Italian researchers. About half of the talks were selected from the abstracts submitted to the conference by younger but extremely talented molecular biologists working in Italy or the EU.

Tito Panciera was awarded the Chiara D’Onofrio junior as a prize for the best short talk, on “De novo generation somatic stem cells by YAP/TAZ”.

The meeting was also the occasion to award the prestigious Chiara D’Onofrio Senior Prize, which this year went to Matteo Iannacone for his work on in vivo imaging of antiviral immune responses.

There was ample time for sharing one’s most exciting science, generally presented in poster format, and for establishing contacts and collaborations, or simply informal networking.

A Science&Society session was dedicated to gender equality in science, highlighting both current successes and challenges in various European institutions. This session was dedicated to Anna Tramontano, who also passed out this year, and whose leading role as a scientist was passionately recounted by Manuela Helmer Citterich, a longtime associate and friend.



Galleria fotografica »»»


Vincitori dei premi al Seminario SIBBM 2017 "Frontiers in Molecular Biology"
Milan, 14-16 June 2017

"Francesca Martini" Poster Award

Davide Cassani

Davide Cassani
London, UK
"Cryo electron tomography of the actomyosin cortex in isolated blebs"

 

 

EuroClone Poster Award

Davide Pradella

Davide Pradella
Pavia
"Nova2 alternative splicing regulation of the Netrin receptor Unc5b during angiogenesis"

 

Travel Grant Poster SIBBM

Alessia Loffreda

Alessia Loffreda
Milan
"C-terminal acetylation tunes the p53 single molecule residence time on chromatin in living cells to modulate its transcriptional activity"

Elisa Mazzoni

Elisa Mazzoni
Ferrara
"Osteogenicity and bone re-growth induced by an innovative collagen/hydroxylapatite hybrid scaffold: studies in vitro and in vivo"

Mariateresa Pettinato

Mariateresa Pettinato
Milan
"The immunophilin FKBP12 regulates BMP receptor responsiveness, linking iron homeostasis and inflammation"

Rebecca Bertolio

Rebecca Bertolio
Trieste
"Mechanical cues control mutant p53 stability through a Mevalonate/RhoA axis"

Giovanna D'Agostino

Giovanna D'Agostino
Benevento
"A novel cell stress mechanism related to immunogenic cell death"

Francesca Rossi

Francesca Rossi
Rome
"Molecular analysis of the role of a circular RNA in myoblast proliferation and in rhabdomyosarcoma"

Matteo Zanella

Matteo Zanella
Milan
"BAZ1B dosage controls the transcriptional and epigenetic program of neural crest stem cells in two symmetric neurodevelopmental disorders"

Dario Antonini

Dario Antonini
Naples
"P63 and P73 regulate cellular proliferation via distinct mechanisms in cutaneous squamous cell carcinoma"

 

 

[30/04/2017]

E' mancato Riccardo Cortese

Anna Tramontano

Un padre intellettuale, un mentore, un esempio per moltissimi di noi che lo piangiamo e che rimpiangiamo già il suo pensiero acuto e velocissimo, la sua sagacia, la sua onestà intellettuale e la sua umanità. Riccardo, ti vogliamo bene.

Leggi il comunicato FISV


[29/04/2017]

Radiato il primo medico anti-vaccini

Tutti sanno che in Italia esistono gruppi, piccoli e grandi, che sostengono che i vaccini sono pericolosi, mentre le malattie contro le quali i vaccini sono diretti sarebbero “utili per rafforzare il sistema immunitario”. Queste teorie “no-vax” sono pura invenzione, e il risultato di queste bufale anti-scientifiche è il risorgere di malattie che da tempo erano sotto controllo, come il morbillo. Forse non tutti sanno però che le bufale anti-vaccini sono sostenute anche da una piccola minoranza di coloro che dovrebbero combatterle in prima linea: i medici. In pratica, è come se un magistrato invitasse a rubare, o un ingegnere sostenesse che le case devono essere costruite con la sabbia. Queste affermazioni, oltre a essere assurde come quelle dei non addetti a lavori, sono contrarie alla responsabilità etica e sociale della professione medica. Approviamo e sosteniamo, quindi, la decisione da parte dell’Ordine dei Medici di Treviso di radiare un medico no-vax. Prevale il concetto che un medico non può abbracciare credi anti-scientifici, perché il danno che queste posizioni possono arrecare alla popolazione in generale è altrettanto grave di quelli causati da dolo o imperizia su singoli pazienti. Insomma, una bufala scientifica può essere letale quanto un’arteria recisa.

[26/04/2017]

Papilloma virus e vaccino. FISV risponde all’inchiesta di Report

Le posizioni antiscientifiche che mettono in dubbio l’efficacia dei vaccini, trascurando di analizzare i dati reali riguardo i rischi delle malattie e quelli delle vaccinazioni, alimentano nel pubblico la diffidenza verso una pratica sanitaria di fondamentale importanza preventiva e hanno già contribuito in maniera determinante a causare l’epidemia di morbillo attualmente in corso in Italia e in molti altri paesi d’Europa.
Leggi

[29/03/2017]

Una “Marcia per la Scienza” per difendere la Ricerca!

Uscire dai laboratori e marciare nelle strade a sostegno della scienza, basata sulle prove e sui fatti, e non sulla retorica anti-scientifica e le verità alternative: è lo slogan della "Marcia per la scienza", organizzata per il 22 aprile, in concomitanza con l'Earth Day, a Washington da alcuni ricercatori americani preoccupati dalle decisioni del presidente Usa, Donald Trump.

L'iniziativa sul Web sta dilagando a grande velocità. Il profilo twitter dell'iniziativa ha 267 mila followers, mentre su Facebook la protesta ha già coinvolto complessivamente oltre mezzo milione di persone. Tra gli aderenti Elizabeth Hadly, luminare di biologia alla Stanford University, e James Hansen, ex direttore del Goddard Institute della Nasa.

Anche l’Italia si sta mobilitando: https://www.facebook.com/events/1123475907775289/

[13/03/2017]

In ricordo di Anna Tramontano

Il mondo della Ricerca Italiana piange la prematura scomparsa di Anna Tramontano

Anna Tramontano

Anna ha studiato fisica all’Università di Napoli Federico II, iniziando la sua attività di ricerca all’Istituto di Genetica e Biofisica (IGB) del CNR dove si è subito dedicata allo studio della biologia computazionale nel gruppo di Antonio Cascino. Dopo un periodo di post-dottorato alla Università della California a San Francisco, ha lavorato diversi anni come staff scientist nel Programma di Biocomputing all’European Molecular Biology Laboratories (EMBL) di Heidelberg . Nel 1990 è rientrata in Italia come Direttore del Dipartimento di Chimica e Biologia Computazionale dell’Istituto di Ricerche di Biologia Molecolare (IRBM P. Angeletti) a Pomezia, allora diretto dal prof. Riccardo Cortese. Nel 2001 è diventata Professore Ordinario di Biochimica prima nel Dipartimento di Scienze Biochimiche e poi nel Dipartimento di Fisica dell’Universita’ La Sapienza a Roma.

Anna ha ricoperto incarichi nazionali ed internazionali prestigiosi e la sua carriera è stata costellata da numerosi premi e riconoscimenti. E’ stata membro del Consiglio Scientifico dell’European Research Council (ERC), della European Molecular Biology Organization (EMBO), del Consiglio Scientifico dell’Istituto Pasteur-Fondazione Cenci Bolognetti, e co-organizzatrice dell’esperimento internazionale CASP (Critical Assessment of Techniques for Protein Structure Prediction). E' stata membro di Advisory Board di numerosi istituti di ricerca europei e internazionali, nonchè editor di molte autorevoli riviste scientifiche, e ha ricevuto prestigiosi premi, sia in Italia che all'estero. Tutte queste cariche e riconoscimenti sottolineano la sua personalità di scienziata dedita alla ricerca ma sempre sensibile al ruolo dei singoli nelle Istituzioni, per il cui funzionamento si è sempre impegnata a fondo nonostante un franco e acuto spirito critico.

Anna è stata una leader assoluta nel campo della Bioinformatica, dando contributi innovativi soprattutto allo studio del folding delle proteine e della predizione delle loro interazioni. Soprattutto, è stata un punto di riferimento per numerose generazioni di giovani ricercatori, combinando sempre la passione per la scienza con la disponibilità al dialogo e al confronto.

Anna, amica e membro SIBBM di lunga data, lascia per tutti noi che l'abbiamo conosciuta un vuoto incolmabile. Ricorderemo sempre il suo sorriso, la sua arguzia, la sua umanità e la sua grande intelligenza. Ciao Anna!

Desideriamo informare chi fosse interessato a dare un contributo, che alcuni studenti di Anna hanno attivato una raccolta fondi a suo nome presso l’Associazione Italiana Ricerca sul Cancro (AIRC): link »

[6/02/2017]

Un aiuto concreto agli scienziati colpiti dal travel ban di Trump: trasmettiamo il messaggio di Maria Leptin, Direttore dell'EMBO

Dear colleagues,

I am writing to propose that we as European researchers should try to help scientists who are stranded outside the US as a result of the recent immigration ban. Some individuals and institutions in Europe have already pledged to temporarily host such scientists.

One of the difficulties I see is that it may not be easy for junior researchers locked out of the US to make contact with non-US scientists who could help them. Conversely, those of us willing to help will have problems identifying the persons in need. And this is perhaps where EMBO can help.

We have just set up a webpage at http://www.embo.org/science-solidarity where you can enter your name if you and your lab can offer temporary bench space, a desk, access to a library, and perhaps even accommodation.

The website is not restricted to EMBO Members or the life sciences, but should ideally be used by as broad a group of scientists as possible; so please forward this mail to your local or wider community. The EMBO communications team will then use their social and other media channels to make the site widely known.

Please also let your colleagues in the US know that we are ready to help.

Best regards,
Maria

[2/12/2016]

Startup uSTEM

Nasce la startup innovativa uSTEM, formata da un team di esperti nel campo dell’ingegneria, biotecnologia e bioingegneria. uSTEM fornisce la riprogrammazione cellulare di staminali umane pluripotenti indotte (hiPSC) per ricercatori usando una tecnologia low cost e di elevata qualità.
INFO: http://www.ustemcells.info
Flyer

[5/11/2016]

SIBBM Lectures

• Il 10 Novembre 2016, alle ore 14:00, la Prof. Maria Pia Cosma - ICREA Research Professor and Senior Group Leader, CRG-Centre for Genomic Regulation, Barcelona (Spain) – sarà ospite presso IFOM-IEO Campus Milano, con una Lecture dal titolo “The nanoscale structure of chromatin fibers correlates with pluripotent and somatic state”.
For info, host: tiziana.bonaldi@ieo.it

• Il 18 Novembre 2016, alle ore 12:00, il Prof. Riccardo Fodde - Full Professor of Experimental Pathology Erasmus MC Cancer Institute, Erasmus University Medical Center, Rotterdam The Netherlands – sarà ospite presso l’Aula magna dell’Università di Padova con una Lecture dal titolo “Myths Busting in Cancer Research: the Truth is Out There”.
For info, host: stefano.piccolo@unipd.it

• Il 12 dicembre 2016, alle ore 14:00, il Prof. Henk Stunnenberg - Full Professor of Molecular Biology Faculty of Science, Radboud Institute for Molecular Life Sciences Nijmegen, The Netherlands - sarà ospite presso l’Istituto Regina Elena di Roma con una Lecture dal titolo "Transcriptional and epigenetic regulation during differentiation, development and disease".
For info, host: giulia.piaggio@ifo.gov.it

[15/09/2016]

È prematuramente scomparso, a fine luglio 2016, il Socio Vincenzo (Enzo) De Simone

Vincenzo De Simone

Enzo dal 2006 era Professore Ordinario di Biochimica al Dipartimento di Medicina Molecolare e Biotecnologie Mediche dell’Ateneo Federico II di Napoli.

La sua carriera scientifica ha avuto come elemento caratterizzante lo studio della regolazione trascrizionale in eucarioti, incentrato inizialmente, dal 1981 al 1986, sul ruolo di fattori tessuto-specifici nella regolazione trascrizionale del virus Polyoma, nei laboratori di Paolo Amati (Università Federico II di Napoli e Università La Sapienza di Roma); successivamente, dal 1986, ha lavorato all’EMBL di Heidelberg come Staff Scientist, presso il laboratorio di Riccardo Cortese, dove si è rivolto allo studio di fattori trascrizionali sia per gli aspetti legati alla tessuto-specificità che per quelli legati allo sviluppo embrionale. Trasferitosi a Napoli, nel 1992 assume l’incarico di Professore Associato di Biologia Molecolare presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Federico II di Napoli. Dal 1992 al 2003 ha fondato e diretto il servizio di sequenziamento del DNA del CEINGE e coordinato gli sforzi italiani per il sequenziamento dei cromosomi 3 e 4 di Arabidopsis. Dal 1998 al 2006, come Primario di Bioinformatica dell’Azienda Universitaria Policlinico della Federico II, è stato impegnato nel sequenziamento a scopo diagnostico del DNA di pazienti affetti da emocromatosi genetica e nello studio di mutazioni del gene LDLR. Per anni, inoltre, si è dedicato allo sviluppo e alla produzione di vettori per terapia genica.

Spinto dalla grande passione per la divulgazione scientifica e convinzione che solo attraverso di essa si possano “correggere” quegli errori, a volte disastrosi, che spesso i media commettono creando false immagini della realtà scientifica, si è fatto promotore di attività che avvicinassero il mondo accademico a quello della scuola. Da diversi anni ha, infatti, organizzato e coordinato corsi teorico-pratici di aggiornamento e formazione per docenti e studenti di scuola media superiore.

Enzo, oltre ad essere stato un ricercatore scrupoloso, durante la sua esperienza universitaria è stato un didatta rigoroso, entusiasta e raffinato, lasciando appassionare non solo alla Biologia Molecolare, ma alle scienze biomediche in generale, numerosissimi studenti di Biotecnologie e Medicina. In tanti casi, prima ancora che gli studenti iniziassero a frequentare il suo ed altri laboratori accademici, grazie alle numerose e lodevoli iniziative che metteva in campo nelle attività di orientamento alle scienze sperimentali. La sua ampia cultura scientifica e l’appartenenza alla Lega Navale Italiana, come Socio di lungo corso e come Responsabile del Gruppo di Ecologia Marina della Sezione di Napoli, gli consentivano persino di divulgare tra i giovani e tra i loro insegnanti, con passione e competenza, i delicati equilibri degli ecosistemi acquatici mediterranei, di cui era divenuto profondo conoscitore e cultore.

La didattica delle scienze sperimentali, proposta quotidianamente attraverso il rigore del metodo scientifico, e trasferita ai tanti studenti che lo hanno frequentato, è stato l’aspetto su cui tutti, nel recente, abbiamo meglio apprezzato le innate doti di Enzo nel dosare conoscenze e competenze in un armonico tutt’uno. Tanto da poter affermare che il suo contagioso ed imponente entusiasmo mancherà a noi, suoi amici e colleghi, e ai suoi cari studenti; ma anche ai tanti giovani che avrebbero potuto giovarsi del suo modo unico di essere uomo di Scienza. L’averlo conosciuto e frequentato rappresenta per noi un privilegio ed una eredità di inestimabile valore cui dar seguito con gli esempi che ci ha fornito nel corso delle sue attività al servizio degli studenti e della comunità scientifica così prematuramente interrotte.

[13/07/2016]

Relazione sul SIBBM Seminar 2016 • From Single Cell Analysis to Precision Medicine

Dal 16 al 18 Giugno si è tenuto a Napoli presso il Centro Congressi Federico II - Aula Magna Via Partenope, 36, il SIBBM (Società Italiana di Biofisica e Biologia Molecolare) Seminar 2016 sulla tematica FROM SINGLE CELL ANALYSIS TO PRECISION MEDICINE e organizzato dai Proff. Gennaro Ciliberto, Direttore Scientifico del Pascale di Napoli, Caterina Missero, dell’Università Federico II di Napoli, Lucia Altucci della SUN di Napoli, e Diego Di Bernardo del TIGEM di Pozzuoli (Na).

Il Seminar si è rivelato un grande successo organizzativo con la partecipazione di 236 Iscritti di cui più della metà giovani ricercatori al di sotto dei 35 anni che hanno presentato più di 100 abstracts. Il Seminar si è dedicato a presentare tecnologie di avanguardia nel settore della Biologia Molecolare e ha trattato i seguenti argomenti in sequenza:

  1. Cell Heterogenity And Single Cell Analyses
  2. Functional Genomics And Genome Editing
  3. Molecular Basis Of Cancer
  4. From Molecular Medicine To Clinics

Gli speakers invitati sono stati 17 di cui 12 provenienti da Istituzioni estere (5 Italiani) e 5 Italiani che lavorano presso Istituzioni Italiane. Inoltre sono stati selezionati per presentazione orale 7 giovani ricercatori Italiani. In aggiunta ha ospitato al suo interno la Special Lecture Armenise Tenta dal prof Vincenzo Costanzo dell’IFOM di Milano ed una sessione dedicata ai rapporti tra Scienza e Società che ha visto la partecipazione della Prof. Fiona Watt del King’s College London, UK e del Prof. Roberto Di Lauro, Attachè Scientifico presso l’Ambasciata Italiana a Londra.

Alla fine del programma del Convegno sono stati assegnati il Premio Chiara D’Onofrio Giovani alla migliore presentazione orale da parte di giovani ricercatori, il Premio Francesca Martini al miglior poster e ben 8 Traveling Fellowships a giovani ricercatori provenienti da varie Istituzioni Italiane.

Alla cerimonia di apertura hanno partecipato il Presidente della SIBBM, Prof. Gennaro Ciliberto, il Sindaco della città di Napoli, Dott. Luigi De Magistris, il Rettore dell’Università di Napoli Federico II e Presidente della CRUI, Prof. Gaetano Manfredi, ed il Presidente della LILT Campania Prof. Adolfo Gallipoli D’Errico.

Sono stati tre giorni di intensi scambi scientifici e presentazione di dati di rilievo che hanno permesso soprattutto ad una larga platea di giovani di confrontarsi con illustri ricercatori provenienti da varie parti del mondo, arricchire le loro conoscenze e potenziare la loro crescita professionale.

Guarda la galleria fotografica »»»

[07/07/2016]

Vincitori dei premi al Seminario SIBBM 2016 "Frontiers in Molecular Biology"
Naples, 16-18 June 2016

"Francesca Martini" Poster Award

Stefano Amente

Stefano Amente
Naples
"High-resolution genome profiles of 8-oxodeoxyguanine, gH2AX and NBS1 reveal their co-association at transcribed long genes"

 

Travel Grant Poster SIBBM

Lorena Quirico

Lorena Quirico
Turin
"miR-148b and miR-214 as putative therapeutic targets"

Valentina Miano

Valentina Miano
Orbassano, Turin
"Estrogen receptor α-dependent, luminal subtype-specific long noncoding RNAs in breast cancer cells"

Ingallina

Eleonora Ingallina
Trieste
"Identification of mutant p53 inhibitors by high-content screening"

Catillo

Morena Catillo
Pavia
"Splicing of transcripts for splicing factor SRSF1 is finely tuned in response to cell metabolism"

Saraceno

Giovanni Saraceno
Trento
"Predictive biomarker of response to seasonal influenza vaccination"

Fochi

Stefania Fochi
Verona
"Human T-cell leukemia virus HBZ and APH-2 antisense proteins interaction with host factors and their involvement in NF-κB activation"

Codispoti

Bruna Codispoti
Catanzaro
"Transient exposure to recombinant TAT-BMI-1 enhances the ex-vivo expansion of human cord blood-derived hematopoietic stem cells"

Bianchi

Andrea Bianchi
Milano
"Impairment of LaminA/C-Polycomb crosstalk as a possible epigenetic cause of Emery Dreifuss Muscular Dystrophy (EDMD)"

 

EuroClone Poster Award

Valentino

Elena Valentino
Trieste
"Mutant p53 sustains a pro-oncogenic response to insulin in hormone-independent breast and prostate cancer"

 

[31/05/2016]

In difesa della scienza italiana e di uno dei suoi protagonisti

“Il Fatto quotidiano” ha pubblicato domenica 8 maggio un articolo a firma di Gianni Barbacetto che, attaccando la produzione scientifica del prof. Pier Giuseppe Pelicci, ha di fatto messo in dubbio la statura scientifica di uno dei più rappresentativi scienziati italiani.
È dovere di ogni Società scientifica evitare che la disinformazione possa causare danni a tutta la nostra comunità. Pertanto, anche la SIBBM sottoscrive in pieno la lettera di sostegno al prof. Pelicci, già sottoscritta da oltre 200 scienziati italiani e che riportiamo di seguito. Questa lettera era stata inizialmente spedita ai direttori de "Il Fatto quotidiano" con preghiera di pubblicarne il testo integrale, e poi pubblicata su Scienza in Rete in seguito alla mancata risposta del giornale.

Leggi la lettera


[23/02/2016]

Nasce Italian Angels for Biotech “IAB”
La prima Associazione di Business Angels esclusivamente dedicata alle Life Sciences

Italian Angels for Biotech, ha lo scopo di fornire un environment che faciliti l’interazione tra i suoi membri, le start-up e le idee innovative. IAB raccoglie già l’adesione di oltre 20 entrepreneurs di successo, e ambisce ad espandere la partecipazione di altri Angels nel corso dei prossimi mesi.

Leggi di più

[23/07/2015]

Vincitori dei premi SIBBM al Seminario "Frontiers in Molecular Biology"
Torino, 1-3 luglio 2015

Travel award SIBBM

Antonini

Dario Antonini
Napoli
"Dissecting the molecular mechanisms at the basis of impaired p63 transcriptional activity in AEC syndrome"

 

Conigliaro

Alice Conigliaro
Roma
"CD90+ Liver Cancer Cells modulate endothelial cell phenotype through the release of exosomes containing H19 lncRNA"

 

Raimo

Monica Raimo
Torino
"microRNA-146a exerts a dual role in melanoma controlling the Notch-Akt pathway and modulating metastasis-related molecules"

 

Travel Grant Poster SIBBM

Danny Incarnato

Danny Incarnato
Torino
"Transcriptome-wide inference of native deproteinized RNA secondary structures"

 

Mantovani

Fiamma Mantovani
Trieste
"Dissecting the tumor suppression activity of the bromodomain-containing protein BRD7"

 

Messina

Angela Messina
Catania
"Regulation of VDAC1 translation by alternative 5'UTR in Drosophila melanogaster"

 

Neri

Francesco Neri
Torino
"Single-base resolution analysis of 5-formyl and 5-carboxyl cytosine reveals DNA methylation/demethylation dynamics in the mammalian genome"

 

Panzeri

Ilaria Panzeri
Milano
"Long intergenic non-coding RNAs: novel drivers of human lymphocyte differentiation"

 

Tassone

Beatrice Tassone
Torino
"Abnormalities in keratinocyte proliferation and apoptosis in mice with a conditional deletion of rictor in the epidermis"

 

Zanconato

Francesca Zanconato
Padova
"Identification of a YAP/TAZ/TEAD transcriptional program driving oncogenic growth"

 

FEBS Poster Award

unknown

Beatrice Cardinali
Roma
"Identification and analysis of new miRNA-222 targets involved in myogenesis"

 

EuroClone Poster Award

unknown

Elena Magnani
Varese
"Natural antisense long non-coding RNA regulates E-cadherin expression in prostate cancer cells"

 

[21/07/2015]

2015 SIBBM SEMINAR - FRONTIERS IN MOLECULAR BIOLOGY – by Valeria Poli

Il Seminario annuale della Società, organizzato localmente da Salvatore Oliviero, Valeria Poli e Daniela Taverna, si è svolto a Torino dall’1 al 3 luglio presso il Centro di Biotecnologie Molecolari dell’Università.
La struttura del Centro, con i suoi spazi all’aperto, si è ben prestata a favorire gli intensi scambi scientifici che sempre caratterizzano i nostri seminari, con lunghe e animate discussioni ai poster oltre che naturalmente durante le sessioni plenarie. Il programma è stato quest’anno particolarmente ricco, con numerosi speakers di spicco, stranieri e non, che hanno presentato i loro più recenti risultati.

La sera del primo giorno è stato assegnato il Premio intitolato a Chiara D’Onofrio, la brillante ricercatrice prematuramente scomparsa per tumore al seno all’età di 42 anni. L’omonima Fondazione conferisce ogni due anni il premio ad un giovane ricercatore italiano distintosi nello studio dei meccanismi molecolari della crescita cellulare e del differenziamento.

Mazzone

Quest’anno il Premio è stato assegnato al Prof. Massimiliano Mazzone (Università Cattolica di Leuven e VIB, Belgio), laureatosi proprio a Torino. Oggi, Max Mazzone è Professore all’Università Cattolica di Leuven (Belgio) e dirige il Laboratorio di Oncologia Molecolare e Angiogenesi, affiliato anche presso l’Istituto di eccellenza VIB. Dopo un interessante excursus sui principali risultati ottenuti nel corso della carriera, Max ci ha presentato la sua recente scoperta, appena pubblicata su Gut (Tumour-educated circulating monocytes are powerful candidate biomarkers for diagnosis and disease follow-up of colorectal cancer), che pone i presupposti per una diagnosi precoce e non invasiva dei tumori al colon-retto.

Il test diagnostico sviluppato grazie ai suoi studi, Monomark, è in grado di evidenziare alterazioni nell’espressione di un pannello di 23 geni nei monociti circolanti conseguenti alla presenza delle cellule cancerose, permettendo di diagnosticare un tumore al colon con un solo prelievo di sangue e con una specificità e sensibilità vicine al 100%. Questi risultati sono stati raggiunti grazie ai precedenti studi caratterizzanti le popolazioni di macrofagi associate al tumore, e alla brillante intuizione che dovesse essere possibile individuare alcune di queste specifiche alterazioni dell’espressione genica nei monociti circolanti. Una collaborazione tra diversi centri di ricerca e ospedalieri ha poi permesso di analizzare un grande numero di campioni di sangue di pazienti e controlli sani e di definire le alterazioni comuni a tutti i pazienti.

PandolfiIl secondo giorno si è aperto con una Lecture intitolata a Guido Tarone, Professore di Biologia Applicata e Direttore del Dipartimento di Biotecnologie Molecolari e Scienze della Salute dell’Università di Torino, precocemente scomparso questo Maggio. La Lecture è stata tenuta dal Prof. Pier Paolo Pandolfi (Professore Ordinario di Biologia Molecolare dell’Università’ di Torino e Professore di Patologia presso la Harvard Medical School), che ha presentato le sue ultime scoperte nel campo dei meccanismi che regolano l’espressione genica tramite RNA non codificanti e delle loro alterazioni nei tumori.

La giornata si è degnamente conclusa con l’intervento di Iain Mattaj, Direttore Generale dell’EMBL (European Molecular Biology Laboratory) per la sessione Science and Society. Iain si è rivolto in particolare ai giovani, illustrando la missione dell’EMBL e dell’EMBO, i suoi più recenti obiettivi e le strutture e i servizi usufruibili da tutti i ricercatori europei. È possibile leggere l’intervento qui

L’ultimo giorno ha poi visto l’assegnazione dei premi per gli interventi e per i poster tra cui il premio Chiara D’Onofrio Giovani, assegnato per il migliore intervento orale alla Dr.ssa Valentina Speranzini dell’Università di Pavia, che ha presentato un lavoro dal titolo “Mechanisms of nucleosome recognition by histone demethylase complex LSD1-CoREST”.

oralsI travel awards della SIBBM per presentazioni orali sono stati tre e sono andati a Monica Raimo (Torino), Alice Conigliaro (Roma) e Dario Antonini (Napoli).
I premi per i posters sono stati dati a:

  • Poster 14 Cardinali (Rome) FEBS AWARD
  • Poster 44 Magnani (Varese) EUROCLONE AWARD
  • Poster 39 Incarnato (Torino)
  • Poster 47 Manotvani (Trieste)
  • Poster 53 Messina (Catania)
  • Poster 62 Neri (Torino)
  • Poster 66 Panzeri (Milano)
  • Poster 86 Tassone (Torino)
  • Poster 91 Zanconato (Padova)
  • Il Prof. Valerio Orlando ha poi brevemente illustrato l’Istituto di Ricerca KAUST presso la KING ABDULLAH UNIVERSITY OF SCIENCE AND TECHNOLOGY, in Arabia Saudita, sottolineandone la ricerca di collaborazioni e interazioni con le università italiane. È possibile leggere l’intervento qui
    Il seminario si è concluso con i ringraziamenti agli student e post-doc locali, responsabili di un’organizzazione impeccabile e con l’invito a tutti a partecipare al Seminario dell’anno prossimo, che si svolgerà a Giugno.

    [17/07/2014]

    Vincitori dei premi SIBBM al Seminario "Frontiers in Molecular Biology"
    Trento, 11-13 giugno 2014

    Travel award EMBO e EMBO reports

    Lorena Quirico
    Torino

    "MiR-214 and miR-148b: a miRNA network controlling melanoma progression"

    Carla Esposito
    Napoli

    "Development of a combined strategy for selective targeting of glioma by aptamer-miRNA/antimiR chimeras"

    Poster awards

    Francesca Bortolotti
    Trieste

    "An in vivo selection strategy for the identification of novel cytokines inducing cardiac retention of mesenchymal stem cells after ischemic damage"

    Laura Caberlotto
    Rovereto

    "A systems biology investigation of neurodegenerative dementia reveals a pivotal role of autophagy"

    Emanuela Chiarella
    Catanzaro

    "UMG-Lenti: novel dual-promoter lentiviral vectors that ensure efficient transgene- and reporter protein expression in human hematopoietic stem and progenitor cells"

    Martina Giannaccini
    Pisa

    "Drug delivery to retinal pigmented epithelium via magnetic nanoparticles"

    Francis Kobia
    Milano

    "Pharmacologic inhibition of vacuolar H+ ATPase (V-ATPase) reduces physiologic and oncogenic Notch signaling"

    Mauro Rassu
    Sassari

    "Role of LRRK2 in the regulation of dopamine receptor trafficking"

    Stefania Reineri
    Torino

    "Estrogen regulates neuroglobin transcription in neuronal and non-neuronal cancer cells"

    Elisa Zucca
    Pavia

    "Interplay of DNA polymerase λ, protection of telomeres (Pot) 1 and TERRA in telomere elongation"

    [24/03/2014]

    Stem Cells, Development and Regenerative Medicine

    Cari amici e colleghi,

    sottopongo alla vostra attenzione il meeting ABCD su Cellule Staminali, Sviluppo Embrionale, e Medicina Rigenerativa che si terra' a Salerno il 6 e 7 giugno 2014.

    Come potete vedere dalle informazioni in calce e dal sito web, il meeting trattera' aspetti moderni di tematiche che vanno da sviluppo a modelli animali di malattia, biologia delle cellule staminali e uso delle stesse in studi preclinici e in terapia.

    Contiamo sulla partecipazione di molti senior e junior sia per l'eccellente qualita' degli speakers italiani ed internazionali, sia perche' sara' data ampia possibilita' ai giovani di presentare e discutere i loro progetti.

    Vi aspettiamo numerosi!!

    Caterina Missero

    P.S. Le registrazioni sono aperte sul sito: http://scdrm2014.azuleon.org

    PDF

    [19/12/2013]

    Lezione magistrale in memoria di Chiara D'Onofrio

    Cari Amici e Colleghi,

    il 17 Gennaio 2014 si terrà la diciassettesima edizione della lezione magistrale in memoria di Chiara D’Onofrio.
    L’evento si svolgerà alle ore 15:30 presso l’aula magna Gismondi della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università di Roma Tor Vergata in Via della Ricerca Scientifica, 1.
    In questa occasione il Professor Luigi Naldini, M.D., Ph.D, Director, HSR-TIGET, San Raffaele Telethon Institute for Gene Therapy, Director, Division of Regenerative Medicine, Stem Cells and Gene Therapy, San Raffaele Scientific Institute, Professor of Tissue Biology and Gene and Cell Therapy "Vita - Salute San Raffaele" University Medical School di Milano, terrà una conferenza dal titolo: "La terapia genica di malattie ereditarie e dei tumori con cellule staminali emopoietiche".
    Si prega di dare diffusione.

    A nome del Consiglio Direttivo della Fondazione
    Francesco De Leo
    Presidente Fondazione Chiara D'Onofrio

    N.B. Maggiori informazioni sulle passate edizioni delle lezioni magistrali in memoria di Chiara D'Onofrio sono reperibili sul sito: fondazionechiaradonofrio.org

    [03/12/2013]

    Comunicato Stampa

    Per un rinnovamento dell'attuale sistema di finanziamento pubblico della ricerca in Italia
    PDF

    [04/10/2013]

    Master in Comunicazione delle Scienze

    Sono aperte fino al 14 novembre le iscrizioni al XIII corso del Master in Comunicazione delle Scienze dell'Università di Padova.
    Il Master in Comunicazione delle Scienze dell'Università di Padova è un corso annuale interdisciplinare per la formazione a livello professionale di comunicatori al pubblico della scienza, della tecnologia avanzata e dell’innovazione tecnologica con i vari media.
    PDF

    [14/09/2013]

    Manifestazione Pro-Test giovedì 19 settembre a Roma

    Cari Soci,
    in queste settimane continua il dibattito fuori e dentro le Istituzioni sulla legge che stabilirà i criteri della sperimentazione animale nei prossimi anni.
    Come probabilmente tutti voi sapete il nuovo emendamento approvato in parlamento di recente rischia di penalizzare ulteriormente la già difficile possibilità di svolgere in Italia una ricerca competitiva a livello internazionale.
    Il 19 settembre si svolgerà a Roma una manifestazione indetta da Pro-Test Italia. Tre sono ad oggi gli obiettivi degli organizzatori:

    • chiedere al Governo di fare un passo indietro sulla riforma, abbracciando la direttiva europea nella sua formulazione originaria; il testo è stato ottenuto dal confronto tra scienziati e animalisti, e rappresenta il giusto compromesso tra le necessità della ricerca e il benessere animale;
    • sensibilizzare la cittadinanza sulla necessità della ricerca scientifica, giudicando la ricerca e la sperimentazione animale dai fatti e dai risultati e non dai pregiudizi, in un mutuo dialogo fondato sulla trasparenza e sul rispetto;
    • sollecitare i media ad una corretta informazione sull’articolo 13 e sulla sperimentazione animale in generale.

    Vi scrivo per sensibilizzarvi a partecipare in massa a questa manifestazione e far sentire la voce di noi ricercatori.
    Di seguito trovare due link utili per approfondire i temi e le modalità dell’iniziativa:
    http://protestitalia.wordpress.com/2013/08/30/non-ce-futuro-senza-ricerca-roma-19-settembre-2013/
    https://www.facebook.com/events/213511745481
    Grazie!

    [26/06/2013]

    Travel awards per i migliori poster al Seminario SIBBM "Frontiers in Molecular Biology" (Pavia, 5-7 giugno 2013)

    Anna Comel (Trieste)
    "Dissecting the tumor suppressor activity of the bromodomain containing protein BRD7"

    Sofia Francia (Milano)
    "Site-specific DICER and DROSHA RNA products control the DNA damage response"

    Anna Gandaglia (Busto Arsizio)
    "Mecp2 deficiency causes skeletal muscle alterations: first insights into the morphological and molecular defects"

    Silvia Pegoraro (Trieste)
    "HMGA1 promotes metastatic processes in basal-like breast cancer regulating epithelial to mesenchymal transition and stemness"

    Emanuela Toffolo (Milano)
    "Phosphorylation of neuronal LSD1/KDM1A impairs transcriptional repression by regulating interaction with CoREST and HDAC1/2"

    [11/06/2013]

    Joint National Ph.D. Meeting 2013

    Dottorandi 2013

    Il Joint National Ph.D. Meeting 2013 si svolgerà nei giorni 10-12 ottobre 2013 a Pesaro presso il Baia Flaminia Resort.

    Le registrazioni sono ufficialmente aperte. Per ulteriori informazioni visitate il sito web del meeting: DOTT2013.azuleon.org

    [1/05/2013]

    Appello alla solidarietà della comunità di ricerca mondiale per condannare il recente estremismo animalista di Milano

    Sabato, 20 aprile, alcuni estremisti animalisti italiani hanno invaso i laboratori dell’Università degli Studi di Milano e la sezione milanese dell’Istituto Nazionale di Neuroscienze, distruggendo un grosso numero di importanti progetti di ricerca. A nome degli oltre 6000 ricercatori nel mondo, la Basel Declaration Society condanna questo atto di vandalismo e promuove un appello di solidarietà.

    Leggi PDF

    [10/04/2013]

    tebu-bio's Researchers Travel Grants

    As an expression of our commitment towards developing European life sciences, our Researchers Travel Grant program was started in 2006 to help European life scientists meet their expenses towards attending a life sciences meeting of their choice, anywhere in the world.

    For example, in just the past three years we have been pleased to award 80 researchers across Europe.

    There will be 5 draws in 2013 - the 5 winners of each draw will receive 400€!

    http://www.tebu-bio.com/cms/652/get-your-500-euro-travel-grant.html