Società Italiana di Biofisica e Biologia Molecolare

 

Area Riservata

e-mail:

password:


Recupera password »»

facebook facebook

 

Premio Chiara D’Onofrio “Giovani” • 2012

Cecilia Battistelli

Cecilia Battistelli si è laureata in Scienze Biologiche presso l’Università di Roma Sapienza. Successivamente ha conseguito la Laurea Specialistica in Genetica e Biologia molecolare presso lo stesso Ateneo. Nel 2008 ha vinto il Concorso per il Dottorato di Ricerca in Biologia Umana e Genetica che ha svolto presso il laboratorio della Prof.ssa Rossella Maione (Dipartimento di Biotecnologie cellulari ed Ematologia). Nel 2012 ha ottenuto il titolo di Dottore di Ricerca con una tesi dal titolo “MyoD regola l’espressione di p57kip2 interagendo con un elemento lontano in cis e modificando una struttura di ordine superiore della cromatina“. Da gennaio 2012 ad oggi è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Biotecnologie cellulari ed Ematologia dell’Università Sapienza di Roma.

Abstract
MyoD regola l’espressione di p57kip2 interagendo con un elemento distale in cis e modificando una struttura di ordine superiore della cromatina

Il fattore di trascrizione MyoD, che rappresenta il principale regolatore del differenziamento muscolare, dirige un programma complesso di espressione genica durante la miogenesi. In questo contesto l’up-regolazione dell’inibitore delle CDK p57kip2 gioca un ruolo critico nel coordinare l'arresto della crescita e il differenziamento durante lo sviluppo muscolare. p57kip2 mostra un profilo di espressione altamente specifico ed è soggetto ad un complesso controllo epigenetico che guida l'imprinting dell’allele paterno. Tuttavia, i meccanismi regolativi che disciplinano la sua espressione durante lo sviluppo sono ancora poco conosciuti.
Nell’ambito della nostra ricerca abbiamo identificato un meccanismo inaspettato attraverso il quale MyoD regola la trascrizione di p57kip2 nel differenziamento delle cellule muscolari. Abbiamo dimostrato che l'induzione di p57kip2 richiede il legame di MyoD ad un elemento distale situato all'interno della regione KvDMR1 che controlla l’imprinting e il conseguente rilassamento di un loop di cromatina che coinvolge il promotore di p57kip2. Abbiamo anche trovato che la regolazione di p57kip2 dipendente dal differenziamento, sebbene coinvolga una regione che controlla il processo di imprinting, è distinta e gerarchicamente subordinata all’imprinting stesso.
Questi risultati evidenziano un nuovo meccanismo con il quale MyoD regola l'espressione genica attraverso la modificazione di strutture cromatiniche di ordine superiore. I nostri risultati suggeriscono inoltre che il ripiegamento della cromatina mediato dalla KvDMR1 potrebbe spiegare l'espressione altamente ristretta di p57kip2 durante lo sviluppo e, eventualmente, il suo silenziamento aberrante in alcune patologie.